Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles

Italia Slot

     Menù
· Home
· Invia Articolo
· Archivio Articoli
· Argomenti
· Downloads
· FAQ
· Forums
· Galleria Immagini
· Il tuo Account
· Lista Utenti
· Private_Messages
· Prove, Reportage, etc.
· Top
· Web Links

     International
English
Español
Deutsch
Français

     Slot Clubs

Piste permanenti
Slot Clubs


     Regolamenti

Regolamenti


     Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti

Nickname:
Password:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza:

[ Password persa? ]

Utenti registrati:
Ultimo: Arthurmoats
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 6195

Persone Online:
Visitatori: 37
Iscritti: 1
Totale: 38

Online Adesso:

01: Guarda il profilo di potter  Invia un messaggio privato a potter  potter

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Marzo 2001

     Rotazione Articoli

Ninco
[ Ninco ]

·Ninco - Norimberga 2016
·Ninco Norimberga 2015
·Norimberga 2014 - Ninco
·Norimberga 2013 - Ninco
·Lancia Stratos HF
·Ninco - Norimberga 2012
·Ninco World Cup 2011 - L'Italia a podio
·Ninco World Cup, l'Italia ci riprova!
·Novità Ninco Giugno

     Visitatori unici
free counters

     Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Il gestore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi all’immagine o all’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al gestore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Leggere tutte le condizioni d'utilizzo del sito QUI

     Contatti
Se vuoi contattarmi, (Paolo)


Italia Slot
online da Marzo 2001

     RSS








     Visitatori

 Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles

RallyPer la seconda volta nella storia del Rally Slot Italiano, i campionati nazionali si sono svolti in territorio valdostano, dopo Saint Vincent nel 2008, è stata la cittadina di Etroubles, al confine con la Svizzera, a vedere al via i contendenti al trofeo nazionale di categoria. Dopo le Iscrizioni e le verifiche di rito, sono state le 2WD, nella mattinata di Sabato 1 ottobre, ad aprire agonisticamente la manifestazione, al via ventinove concorrenti che hanno battagliato sulle quattordici speciali, derivate dal doppio passaggio sulle sette PS allestite.



continua...

La prima speciale Ninco



La seconda speciale sempre Ninco



La terza speciale Polistil



La quarta speciale mista SCX e Ninco con anche tratti off-road



La quinta speciale Ninco



La sesta speciale Polistil



La settima speciale, completamente Ninco “Ice”



Le Iscrizioni…



… e le verifiche tecniche curate da Fulvio Pirali











I piloti durante l’assistenza pre-gara…



…con la decisione sulle scelte tecniche…



…e gli interventi, talvolta anche pesanti



Infine il polo gestione tempi con Erik, Fabio e Mirko al lavoro per tutto l’arco della manifestazione



Il parco chiuso con le vetture partecipanti



CATEGORIA 2WD
Sulla prima PS è la Polo S1600 di Luca Franzoso a regolare il gruppo, con l’altra Polo di Sarteur seconda e la Saxo di Montegrandi, che strappa per soli 2 centesimi la terza piazza a Munier. Solo undicesimo tempo per il campione italiano in carica Luca Pozzo.
E’ ancora Luca franzoso ad imporsi sulla PS 2, questa volta sono Davide Ledda e Luca Pozzo a staccare rispettivamente il secondo ed il terzo scratch. La terza speciale va al piccolo Andrea Franzoso, che precede Ledda e Massasso, quarta posiazione per Luca Franzoso che perde però parte del vantaggio accumulato fino ad ora. Da segnalare in questa prova il 23° posto di Pozzo a più di 11 secondi di distacco, ma anche Sarteur, Montegrandi e Marco Franzoso chiudono con più di cinque secondi di gap.
Il piccolo Andrea Franzoso bissa la vittoria, in PS 4, davanti al padre Luca, Sarteur, e Menegotto, mentre il campione 2010 è in caduta libera, altro 17° tempo e conseguente quattordicesima posizione nella generale, proprio davanti al campione 2007, Paolo Cappa. La PS 5 Davide Ledda piazza una zampata e con la vittoria di speciale si porta al secondo posto in generale a solo una secondo da Luca Franzoso, che in questa PS perde altri tre secondi e mezzo. Marco Franzoso e Luca Pozzo seguono l’alfiere astigiano in questo frangente.
Giovanni Sarteur sbaraglia la concorrenza in PS 6, seguito dalla famiglia Franzoso al completo in ordine decrescente di età, quindi Sarteur si ripete anche nella successiva speciale, con distacchi pesanti, questa volta Ledda prende il posto del piccolo Andrea, che uscendo con l’undicesimo tempo, perde più di 12 secondi e tre posizioni in classifica generale.
Si va quindi al riordino con questa situazione: Luca Franzoso comanda su Ledda a più di sette secondi, quasi tutti presi sull’ultima PS, Sarteur è terzo a 8”56, Marco Franzoso lo segue a poco meno di tre secondi, poi abbiamo Andrea Franzoso, Montegrandi, Massasso, Munier, Pozzo che ha recuperato fino alla nona posizione, ma che è ormai a mezzo minuto dalla vetta. Chiude la top ten Manolo Menegotto.















La seconda tappa si apre con l’exploit di Maggiora che vince l’ottava speciale davanti alla famiglia Franzoso, Marco questa volta precede Andrea e Luca. E’ proprio Marco Franzoso ad imporsi sulla speciale seguente davanti a Maggiora, Andrea Franzoso, Ledda e Pozzo. Disastro Sarteur che esce con il 24° tempo perdendo tempo prezioso. Nella PS 10 succede di tutto, il piccole Ettore Colella vince la sua prima speciale in carriera, davanti ad un mito dello slot italiano il torinese Pietro Razzano, seguono Marco Franzoso, unico dei “big” ad uscire illeso, Daniel Orzano, Alberto Colella, Gianfranco Bottino e Manolo Menegotto. Dodicesimo Luca Franzoso, 13° Montegrandi, 21° Ledda e 27° Sarteur. La speciale 11, vede la vittoria di Marco Franzoso che ormai è a ridosso del padre Luca, Menegotto ottiene il secondo scratch davanti a Luca Franzoso, Pozzo Sarteur e Razzano. Ledda vince la dodicesima speciale davanti a Marco Franzoso che continua ad incalzare il padre. Pozzo e Munier ottengono rispettivamente il terzo e quarto scratch. La PS 13 vede ancora una volta Maggiora davanti a tutti, seguito dal solito Marco Franzoso, che comincia intravedere coronata un’incredibile rimonta, con Egon Boccadelli, Cesare Vineis ed Ettore Colella a completare la “top five” di speciale. L’ultima speciale è quindi decisiva per il titolo ed i due protagonisti sono Luca Franzoso ed il figlio Marco. Marco deve vincere e lo fa, precedendo Ledda e Maggiora, ma quel che conta è che al quarto posto arriva Luca Franzoso, staccato di 1”83, esattamente 69 centesimi in più di quanto basta al figlio Marco per essere il campione Italiano rally della classe 2wd. I due precedono poi in classifica generale Davide Ledda e Andrea Franzoso, mentre è Giovanni Sarteur a salire sull’ultimo gradino dello speciale podio della cittadina di Etroubles. Podio che non vedono per pochissimi centesimi Montegrandi e Pozzo rispettivamente sesto e settimo. Seguono poi Menegotto, Munier, Massasso, Torchio, Comé, Cappa, Maggiora, Vineis, Boccadelli, Cabella, Finale, Razzano, Bottino, Orzano, Pirali, Bozzato, Alberto Colella, Feserica Falcoz, Ettore Colella, Ricky Prato, Rigoni e Giuseppe Prato. Le tre vetture finaliste del concorso della migliore livrea 2wd







Quindi strapotere di casa Volkswagen, con le Polo della Power Slot a dominare interamente il rally, piazzando cinque vetture nelle prime cinque posizioni, la classifica con i tempi di speciale si può vedere, nel sito del GSB Etroubles, a questo link: [URL]http://www.gsb-slot.it/public/risultati/show-risultato-gara/id/148[/URL] CATEGORIA IRC Nel pomeriggio sono stati, invece, i trenta concorrenti iscritti alla categoria IRC a darsi battaglia in due tappe da sette speciali l’una, con un primo passaggio su asfalto ed un secondo passaggio dopo un’abbondante nevicata.



Si parte quindi sulle speciali che hanno visto il passaggio delle S1600 ed è Maurizio Massasso il primo leader, vince infatti la prova davanti ad Andrea e Marco Franzoso, rispettivamente secondo e terzo, quindi la bella prestazione di Giorgio Finale con il quarto scratch. La seconda speciale và a Marco Franzoso, ma Massasso è subito dietro e mantiene la leadership, terzo scratch per Luca Franzoso, quarto per Fabrizio Cervellati.
Si passa sulla terza PS e Massasso rafforza il suo vantaggio, approfittando del nono tempo di Marco Franzoso, l’astigiano precede Andrea Franzoso e Luca Pozzo, che dopo due speciali opache, recupera quattro posizioni e si porta al settimo posto nella generale. Nella quarta speciale si rivede Davide Ledda che porta la sua Lancer al primo posto, davanti a Marco Franzoso e a Massasso che continua a guidare la generale. Ledda replica nella quinta speciale rifilando più di due secondi a Luca Franzoso e Massasso e quasi tre secondi e mezzo a Andrea Franzoso e Cervellati. Montegrandi fa sua la PS 6 precedendo Luca e Marco Franzoso, mentre Massimo Torchio e Luca Pozzo, con il quarto e quinto tempo in speciale salgono nella generale passando Andrea Franzoso che, attardato, esce con il 24° tempo. L’ultima speciale della prima tappa va a Pozzo che precede Ledda di 17 centesimi, seguono Torchio, Razzano e Munier.
Dal riordino della prima tappa Massasso esce davanti a tutti seguito dal campione 2010 Marco Franzoso a 1”16, Torchio a 3” netti, Luca Franzoso a 3”42 ePozzo a più di 5 seccondi. Seguono Ledda, Finale, Orzano, Andrea Franzoso e Maggiora a chiudere i primi dieci.





















Sulle speciali intanto è sceso un bel manto di neve e Massasso primo a partire ne fa le spese perdendo quattro posizioni a causa di un 22° tempo, a dire il vero un po’ tutti i primi perdono leggermente terreno, l’unico a salvarsi è Pozzo che spronato dal suo team manager a dare tutto da subito non se lo lascia ripetere e piazza un secondo tempo dietro al vincitore di speciale Maggiora.
Nella PS 9 Ledda stacca il miglior tempo, davanti a Paolo Cappa, che dopo la sostituzione il motore pare trovarsi subito a suo agio, Montegrandi, Pozzo e Cervellati. La neve crea non pochi problemi a Marco Franzoso che chiude con il penultimo tempo perdendo dieci posizioni in generale, anche Torchi non ne esce gran che bene, quindi Pozzo e Ledda passano a condurre la gara con 84 centesimi di distacco fra loro.
La decima speciale non fa altro che rafforzare il vantaggio di Pozzo, anche grazie all’ottavo tempo di Ledda che ora viene raggiunto da Torchio in seconda posizione con lo stesso tempo totale. Per la cronaca la speciale è vinta da Munier, davanti a Torchio, Pozzo e Massasso, ma i distacchi sono nell’ordine dei centesimi. Poker astigiano nella PS 11, con Ledda vincitore di speciale, davanti a Massasso, Maggiora e Orzano. Pozzo perde nel dosso più di tre secondi e la leadership passa a Ledda. Ma già nella speciale dopo è Ledda a perdere altrettanto tempo a causa di due dritti, tanto che Pozzo e Massasso passano davanti al torinese, la speciale và a Luca Franzoso che precede Munier ed i due contendenti. Da segnalare l’ottima prestazione di Daniel Orzano che raggiunge una prestigiosa quinta posizione nella generale.



Pozzo affonda il colpo sulla PS 13, vincendo su Massasso, che continua ad essere poco distante dal biellese, terzo tempo per Montegrandi, quarto per Marco Franzoso ed ancora ad un superlativo Orzano il quinto tempo. Sull’ultima speciale però Massasso non è perfetto, questo permette a Pozzo di poter permettersi di amministrare il vantaggio e a Ledda di scavalcarlo per soli 4 centesimi soffiandogli la seconda posizione. La vittoria in speciale per Torchio consente all’astigiano di scalzare Orzano dalla quinta posizione per soli 53 centesimi, anche il sesto posto è comunque una prestazione da incorniciare per il giovane astigiano.





















Il campione italiano rally nella categoria IRC è dunque Luca Pozzo, che precede Davide Ledda e Maurizio Massasso. Quarta posizione per Luca Franzoso, mentre Massimo Torchio chiude il podio di Etroubles. A seguire Orzano, Maggiora, Munier, Cervellati, A.Franzoso, Montegrandi, Finale, M. Franzoso, Vineis, Maffeo, Cappa, A.Colella, Razzano, Bottino, Menegotto, Sarteur, E.Colella, Cabella, Pirali, Mauro Bozzato, Matteo Bozzato, Rigoni, G.Prato, L.Bozzato, R.Prato. Le classifiche finali e i tempi delle prove sono sul sito del GSB Etroubles al link:
http://www.gsb-slot.it/public/risultati/show-risultato-gara/id/150



















CATEGORIA 4WD
Domenica 2 ottobre si chiude con la categoria 4WD, trentaquattro gli equipaggi al via sulle quattordici speciali con fondo innevato. E’ subito il biellese Cesare Vineis a far sua la prima speciale, seguito dall’altro biellese Fulvio Pirali, i due astigiani Maggiora e Torchio seguono poco più dietro.





La seconda PS vede la vittoria a sorpresa di Ricky Prato, che mette dietro Bottino e Maggiora, quindi Giuseppe Maffeo.
Marco Franzoso vince la PS 3 davanti al padre Luca, terza piazza per Luca Pozzo e riconferma per Ricky Prato che sale al quinto posto nella generale. Quarta speciale per Luca Franzoso che precede Munier e Prato, che con questo piazzamento si porta in seconda posizione nella generale guidata da Maggiora. LA PS 5 vede due astigiani al comando, rispettivamente Giorgio Finale e Maurizio Maggiora, seguiti da due piloti di casa, Munier e Boccadelli, e quindi due biellesi, Vineis e Cervellati. Ricky Prato invece esce dalla prova con l’ultimo tempo e venti secondi di ritardo, questo gli fa perdere in classifica ben 18 posizioni. La scivolosa sesta speciale viene vinta da Luca Franzoso, davanti al figlio Marco, poi Pozzo e Pirali. Degna di nota la prestazione di Manolo Menegotto che pian piano riesce a portarsi al terzo posto in generale con la sua 307. Giovanni “Iceman” Sarteur non lascia scampo sulla settima speciale ghiacciata recuperando terreno e portandosi a ridosso del leader Maggiora. Anche Giuseppe Prato e Giuseppe Maffeo escono dalla prova con ottimi tempi, guadagnando posizioni in classifica.





















La prima tappa si chiude con Maggiora che conduce su Sarteur, Munier, Marco Franzoso, Massasso, Torchio, Pozzo, Luca Franzoso, Menegotto e Pirali, questi ultimi due perdono entrambi sei posizioni nell’ultima speciale, tanto che Maffeo li sta per acciuffare.



















Si parte per la seconda tappa, scongiurato il pericolo nevicate, il tempo pare reggere e le speciali sono come le hanno lasciate i concorrenti poco prima, questo non causa gravi disagi ai primi a partire. Andrea Franzoso vince la prima speciale della seconda tappa davanti a Pirali, Ciocchetti, Cervellati e Massasso.





Nella PS 9 è Mario Ciocchetti ad imporsi davanti a Luca Franzoso e Pirali.









Munier perde cinque posizioni in generale a causa di un 26° tempo, mentre Maffeo, con il sesto tempo in prova, riesce ad entrare nella top ten. Si rivede anche Fausto Coscia che riconfigurata la Subaru nel parco assistenza riesce a staccare un ottimo quinto tempo in questa prova.
Nella decima speciale Maggiora cede tre posizioni ed è Fulvio Pirali a vincere la speciale e a portarsi in testa al rally, Sarteur e Marco Franzoso lo seguono sia nella speciale in questione che nella generale.
Tris Franzoso in PS 11, Vince Luca seguito da Marco e Andrea, Ciocchetti e Pirali sono poco più dietro. Pirali esce dalla PS 12 con un 30° tempo buttando di fatto alle ortiche una molto probabile vittoria finale, la prova viene vinta da Luca Franzoso che è anche il nuovo leader del rally.











Fulvio Pirali vince la PS 13 ma il distacco ormai è troppo grande per poter sperare in un recupero, anche Ricky Prato torna nelle posizioni di vertice staccando il secondo scratch, ma è troppo distante per poter vedere ripagati i suoi sforzi. Luca Franzoso vince l’ultima speciale e si riconferma campione nazionale rally per le 4wd, Pirali è dietro di soli 41 centesimi e questo non fa altro che confermare che senza quella disgraziata dodicesima speciale la vittoria non gli sarebbe di certo sfuggita. Marco Franzoso riesce a tenere la seconda posizione dal ritorno di Pirali, quarto si piazza l’alfiere dello Slot Club Issogne, Giovanni Sarteur, mentre Massasso per 30 centesimi sale sul podio a scapito di Pozzo, sesto. Seguono poi Torchio, Maggiora, A.Franzoso, Maffeo, Munier, Menegotto, Ledda, Montegrandi, Cervellati, Finale, Comè, Bottino, Ciocchetti, Cappa, R.Prato, Cabella, G.Prato, Vineis, Bozzato, Rigoni, Orzano, Boccadelli, Falcoz, Coscia, Carrere, Personettaz, Razzano e De Marco. Anche qui le classifiche le potere trovare sul sito del GSB Etroubles:
http://www.gsb-slot.it/public/risultati/show-risultato-gara/id/149

























E’ il momento delle premiazioni, si comincia con gli le persone che hanno dato una mano all’organizzazione







Quindi i premi speciali:
La prima arrivata della categoria femminile e purtroppo per quest’anno anche l’unica presente: Federica Falcoz



A Serse Cabella il premio del concorrente più giovane…



…ed il più anziano, all’inossidabile Pietro Razzano.



Che sfoggiava una maglietta, ironicamente a tema



La squadra con il maggior numero di partecipanti: I Calabroni Rossi dello Slot Club Asti



Il premio al concorrente arrivato da più lontano, ed è ancora Serse Cabella



I restanti premi alle carrozzerie personalizzate, dopo la 2wd andata a Colella, sono andati a Paolo Rigoni per la sua 207 e a Fabrizio Cervellati per la sua 307







Ed infine i podi delle gare



Categoria 2wd



Categoria IRC





Categoria 4wd







Si chiude così il quinto campionato nazionale di Rally Slot con la triade di nomi che inverte i ruoli, ma confermano le prestazioni dello scorso anno, anche se in questi campionati si sono visti valori abbastanza equilibrati rispetto agli scorsi anni, segno che il livello sta crescendo un po’ ovunque nei vari club italiani.

Enrico De Marchi



 
     Links Correlati
· Inoltre Rally
· News by staff


Articolo più letto relativo a Rally:
Nuova pista rally a Genova !!!


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


"Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles" | Login/Crea Account | 7 commenti | Cerca Discussione
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles (Voto: 1)
di bruacucunalsucri il Martedì, 25 ottobre @ 11:49:33 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)

Grazie Enrico!

Molto bello il reportage con una quantità infinita di fotografie... alcune di notevole effetto...tanto che sembrano di un rally vero!

Complimenti agli organizzatori!

Complimenti ai Campioni Italiani!

Ciao,
Gianni



Re: Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles (Voto: 1)
di Emicron il Martedì, 25 ottobre @ 16:35:58 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Un enorme grazie ai ragazzi del GSB che ci hanno fatto trovare un organizzazione ottima e un'atmosfera stupenda!
Grazie ancora!
Ciaooo



Re: Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles (Voto: 1)
di dariofranco il Mercoledì, 26 ottobre @ 10:56:35 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Bravi a tutti!
Ai neo campioni,
Agli organizzatori
A tutti i partecipanti.
Questa volta ho dovuto passare la mano e non ho potuto esserci, man grazie ad interneto ho seguito tutte e 3 le gare.
Complimenti per la riuscita dell'evento
Ciao
Dario



Re: Campionati Italiani Rally 2011 - Etroubles (Voto: 1)
di f-pirali il Lunedì, 07 novembre @ 18:56:01 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
et voilà... les jeux sont faits

da rifare, visto che mi pare che nessuno si sia lamentato, quindi....
e anche modelli e pulsanti erano ok, eventuali "furbi", vista la prevenzione verbale... direi che non sono usciti allo scoperto e ci siamo divertiti insieme fino alla fine...

Un sentito grazie a Joe per la pedana, un sentito "fà tensiun!!!" a Mirko che è riuscito a sfondarla... ma si provvederà! UAUUUUHHHHH!!!!!!!!!!!!!



my comment (Voto: 1)
di bsn696 il Domenica, 05 febbraio @ 14:31:59 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
FineReader [demon-tools.ru]



Herring (Voto: 1)
di sad il Mercoledì, 07 novembre @ 11:36:12 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
objective of utilizing Camtasia would be to spice up the revenue thats generated from your affiliate plan. Even though it could be utilized for entertainment and pleasure purposes, that is not extremely a valid cause why you select to induce at some stage in that difficulty.Rolex piece appreciate is amongst the useful top quality makers on this planet paying an excellent deal time in sequence to stop it really is ranking. casual wedding gowns [www.weredress.com] Rolex timepiece objectives numerous essential watch traces that occur to become effortlessly wellknown as well as extremely selected worldwide. Personalized top quality wristwatches are completed inside white colored materials creating a fluted shape modern wedding dresses [www.weredress.com] . It possesses an excellent violet extremely as well as techniques 36 millimeters short wedding dresses [www.weredress.com] . The very best









Generazione pagina: 0.12 Secondi