MRC Slot - UN TUFFO NEL PASSATO! - In attesa di riprendere presto a gareggiare insieme, ecco un invito a ripercorrere passo dopo passo alcune delle gare

Italia Slot

     Menù
· Home
· Invia Articolo
· Archivio Articoli
· Argomenti
· Downloads
· FAQ
· Forums
· Galleria Immagini
· Il tuo Account
· Lista Utenti
· Private_Messages
· Prove, Reportage, etc.
· Top
· Web Links

     BRM




     Coming Soon




     Slot Clubs

Piste permanenti
Slot Clubs


     Regolamenti

Regolamenti


     Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti

Nickname:
Password:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza:

[ Password persa? ]

Utenti registrati:
Ultimo: birifast
Oggi: 1
Ieri: 0
Totale: 6565

Persone Online:
Visitatori: 238
Iscritti: 1
Totale: 239

Online Adesso:

01: Guarda il profilo di Gilpavia  Invia un messaggio privato a Gilpavia  Gilpavia

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Marzo 2001

     Rotazione Articoli

SCX
[ SCX ]

·SCX - Norimberga 2011
·ARTISTI DI PRESTIGIO MODIFICANO MODELLI SCX ® - Un'asta per SOLIDARIETÀ
·Le nuove auto del Catalogo 2010 SCX
·Prototipo TransAm AAR Cuda by SCX Tecnitoys
·SCX
·Ferrari FXX
·Porsche GT3 SCX Pro
·SCX Peugeot 908 HDI FAP - Audi R10 TDI
·SCX Norimberga 2005

     Visitatori unici
free counters

     Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Il gestore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi all’immagine o all’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al gestore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Leggere tutte le condizioni d'utilizzo del sito QUI

     RSS






     Visitatori

Italia Slot: Forums

italiaslot.com :: Leggi il Topic - MRC Slot - UN TUFFO NEL PASSATO!
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

MRC Slot - UN TUFFO NEL PASSATO!
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MRC Slot
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Sab 06 Giu 2020 19:02    Oggetto: Rispondi citando

Ep.14: 24h WRE NSR 2014
Crazy4Slot/NSR 2° Classificato
(Dalmonte, Di Eugenio, Rambelli M, Mancini, Malangone, Aloisi L.)










Eccoci all'ultima edizione della WRE NSR. Un'evento che sin dalla primissima edizione del 2010, ha sempre regalato grandi emozioni e fantastici ricordi ha chi ne ha fatto parte.
A questa gara non partecipò la squadra MRC, ma solo alcuni piloti nella squadra Crazy4Slot.
Con un record di partecipazione di 50 squadre, l'ultimo anno della WRE non ha certo deluso le aspettative.









Per noi un grandissimo risultato dopo una gara iniziata subito male con la sostituzione del motore nelle prime fasi e altri problemi tecnici che ci avevano fatto pensare al peggio. Con il passare delle ore però siamo riusciti a recuperare posizione su posizione fino ad arrivare al 2° posto.
Il Team che si aggiudicò quest'ultima edizione fu Slot_Up Italunya (Rulfin, Garcia, Romero, Ferri, Melioli, Cuomo), un gruppo molto forte e molto unito che gestì al meglio la gara sotto ogni punto di vista, terminando con un notevole distacco di 111 giri su Crazy4Slot.





La WRE sarebbe dovuta ritornare quest'anno per la gioia di molti piloti e club, ma purtroppo è stata rimandata come molti altri eventi a causa del Virus. Speriamo di poter partecipare l'anno prossimo, noi ci siamo e aspettiamo fiduciosi!











Grazie a Giacomo Grazioli per le foto dell'evento.

Commentate se eravate presenti.
Lunedì episodio 15!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Lun 08 Giu 2020 18:21    Oggetto: Rispondi citando

Ep.15: Classic Clash Slot.it Gennaio 2015 - USA vs EUROPA
MRC Ravenna 2° Classificato: (Bedeschi, Aloisi A, ALoisi L.)







Questo nuovo campionato a squadre fu davvero fantastico e molto particolare. Fu il primo grande evento con i modelli Classic Slot.it prodotti fino al 2015: Mclaren M8D, Ford GT40, Chaparral 2E, Matra MS670B, Alfa 33/3, Ferrari 312 PB. 6 modelli provenienti da 2 Continenti diversi (Europa e Usa); da qui il nome della manifestazione.
La particolarità era che ogni Team poteva scegliere se correre con i modelli Americani (Mclaren, Ford, Chaparral) o con quelli Europei (Matra, Alfa, Ferrari). Per questo motivo oltre alla classifica finale, la cosa interessante fu vedere quali modelli sarebbero stati preferiti dai Team e quali avrebbero ottenuto i migliori risultati nel corso del campionato.
Il verdetto fu nettamente a favore delle auto d'oltre oceano, sia come numero che come risultato. La griglia di partenza vide 92 modelli USA contro 68 Europei, per un totale di 160 modelli, una cosa impressionante da vedere. Probabilmente lo schieramento più grande che si sia mai visto in una gara di slot car.
La formula fu la stessa già collaudata alle precedenti Three for Four NSR, cioè 4 gare da 3 ore con 4 modelli e classifica finale data dalla somma dei punteggi ottenuti in ogni gara.







Per quanto riguarda la nostra squadra MRC, questa fu una delle gare più belle di sempre e dal risultato più inaspettato. Visto il numero di squadre paertecipanti (40) ed il livello competitivo generale, siamo partiti con l'idea che rientrare nei primi 10 sarebbe stata una bellissima soddisfazione.
Le qualifiche furono decisamente incoraggianti, un 8° posto a pochi settori di distanza dalle prime 5 squadre. Una volta scesi dalla pedana però, notammo che Bedo aveva una faccia stranamente delusa...era successo qualcosa. Ci disse che aveva perso i primi 5 secondi della qualifica perchè era partito in ritardo rispetto a noi! Una delusione tremenda per un pilota in qualifica, ma ci fece anche capire che forse avevamo il potenziale per arrivare più in alto rispetto alla nostra previsione.





Noi correvamo con i modelli USA e al Sabato affrontammo le prime due gare con le Mclaren, le nostre due macchine migliori.
La partenza non fu delle migliori, la macchina non era particolarmente veloce, ma corsia dopo corsia recuperammo sempre di più e con nostro grande stupore finimmo la gara al 2° posto! Non potevamo crederci, pensammo immediatamente che fosse stato solo un caso, una combinazione di eventi a nostro favore e a sfavore degli avversari.
Gara 2 invece fu ancora più emozionante, la macchina era perfetta e riuscimmo a vincere con un arrivo in volata per meno di un giro su Catania Slot.
Con un 1° e un 2° posto eravamo primi in classifica generale dopo le prime due gare! Andammo a cena al Sabato sera quasi storditi e con una soddisfazione incredibile.
Sapevamo però che il giorno dopo avremmo dovuto soffrire, perchè avevamo già usato le nostre armi migliori.







In effetti le ultime 2 gare furono un tentativo disperato di limitare il più possibile i danni, osservando gli avversari sopravanzare in classifica uno dopo l'altro. Chiudemmo la giornata con due sesti posti, tutto sommato non così male come pensavamo.
Sapevamo di aver fatto un buon risultato ben al di sopra delle aspettative iniziali, ma eravamo convinti di essere fuori dal podio. Per curiosità io iniziai a fare un po' di calcoli e pronosticai con mio grande stupore un 2° posto. Più aumentava l'attesa per la classifica finale, più ne ero sicuro, ma i miei conpagni non erano convinti e pensavano fosse una valutazione troppo ottimista. Ricordo Bedo che continuava a dire: "Non è possibile dai, ti sei sicuramente sbagliato."
All'annuncio ufficiale della classifica rimanemmo tutti sconvolti, avevamo veramente conquistato il 2° posto per un solo punto. Considerate le aspettative, fu emozionante come una vittoria!
Un risultato che mai avremmo immaginato, ma arrivato grazie ad un grande lavoro di squadra e di condivisione nella preparazione delle macchine e ad una prestazione molto al di sopra dei pronostici.





La vittoria andò a Slot_Up Vacche Pazze (Melioli, Rulfin, Ferri, Cuomo), primi anche in qualifica e detentori del Best Lap di gara; anche loro con i modelli USA.
Il 3° posto invece andò a SlotItaly (Di Eugenio, Salvatore, Cassandra), la squadra più in alto in classifica con i modelli Europei.

Ricordando dopo anni questo evento, penso di poter dire che fu la prima gara in cui abbiamo iniziato a credere che potevamo ottenere grandi soddisfazioni unendo piloti e preparatori appartenenti orgogliosamente al nostro club.
Da lì in poi, la voglia di fare squadra e di collaborare tra di noi è cresciuta sempre di più e ci ha portato a molti altri grandi risultati negli anni successivi.










Classifica Generale:


Classifica Gara 1:


Classifica Gara 2:


Classifica Gara 3:


Classifica Gara 4:



Grazie a Giacomo Grazioli per le foto dell'evento.

Commentate se eravate presenti.
Mercoledì episodio 16!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Bedo
-
-


Registrato: Feb 10, 2009
Messaggi: 201

MessaggioInviato: Mar 09 Giu 2020 11:00    Oggetto: Rispondi citando

Questo evento ha rappresentato per me qualcosa di speciale e irripetibile. Non avrei mai immaginato di essere travolto da emozioni così nuove e diverse . Erano anni che cercavo un minimo di gloria in una gara di livello nazionale ma avevo masticato solo delusioni o mezzi piazzamenti , mai una volta in cui guardare dall'alto il resto della classifica. Ammetto che non ero preparato a questo risultato e quando è arrivato mi c'è voluto un po' per capacitarmi di ciò che avevamo fatto. In realtà non si tratta di un miracolo , già in fase di preparazione delle auto per la prima volta io e Lory abbiamo lavorato insieme unendo tutte le nostre esperienze per mettere a punto delle classic che a Castiglione hanno infranto tutti i record della pista , é stato un lavoro maniacale e quelle auto ancora oggi sono delle armi affilate con cui vincere anche le sfide più impegnative. Carlo diede forfait il giorno prima della trasferta perché era influenzato e mi dispiace che non abbia potuto condividere con noi questa esperienza. Per quanto riguarda la gara non dimenticherò mai la prestazione di Lory , una bomba atomica dello slot, quando prendeva la macchina in mano la faceva letteralmente volare con una sequenza di record sul giro che non si riusciva più a capire fin dove sarebbe potuto arrivare , era uno spettacolo vederlo guidare . Anche se la squadra nel suo complesso era di buon livello era lui che la spingeva così in alto in classifica , io e Al da soli non avremmo mai potuto ottenere un risultato simile. Alla sera dopo le prime due gare siamo andati in pizzeria , sfiniti dalla fatica e dalla emozione , ci guardavamo e non riuscivamo a crederci , eravamo primi ...!!!! Devo dire che non mi sono mai illuso che la squadra potesse mantenere quella posizione, sapevano di aver sparato le cartucce migliori e avremmo dovuto difenderci con le due macchine più lente... però che serata é stata , la prima volta che andavo a dormire in prima posizione. Questa esperienza é stata la prima volta in cui ho condiviso la preparazione della macchina con qualcuno , lavorare insieme a Lory é stato un piacere , alla fine mi disse di avere imparato molto da me in questa occasione , ma lui non si rende conto di quanto anch'io abbia imparato da lui... Credo che questa cosa insegni a tutti qualcosa su come si possa arrivare più in alto con un lavoro di squadra ben affiatato.👏👏👏
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Al
-
-


Registrato: Jan 21, 2004
Messaggi: 538
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Mar 09 Giu 2020 11:24    Oggetto: Rispondi citando

Beh,
avete già scritto tutto ma voglio ribadire l'emozione e stupore quando e' stata annunciata la classifica finale, la foto di Lorenzo dice tutto, ahahahah Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
______________________
Alberto Aloisi - MRC slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Mer 10 Giu 2020 18:02    Oggetto: Rispondi citando

Ep.16: 24h 3x8 WEC Slot.it 2015
MRC Ravenna 18° Classificato (Quintili, Fiorani, Pareschi, Gulminelli, Oriani)







Definire questa Endurance a squadre solamente una 24h sarebbe a dir poco riduttivo. Un vero e proprio campionato a punti giocato su 3 gare da 8h di cui una completamente in notturna.
Un'idea nata per organizzare qualcosa di diverso rispetto ad una gara singola con un solo modello, ma che mantenesse allo stesso tempo l'emozione e l'adrenalina di correre una 24h. L'obiettivo è stato centrato in pieno con l'adesione di 44 squadre e un parco macchine da far paura; 132 Gruppo C Slot.it! Uno schieramento imponente e anche molto vario poichè vennero utilizzati tutti quanti i modelli prodotti da Slot.it fino a quel momento, con una preferenza generale per Nissan e Toyota.

Il palazzetto di Salsomaggiore Terme e il set-up delle piste era molto simile a quello della precedente WRE NSR. Molto diversa invece la formula di gara e la rotazione delle corsie, sperimentata per la prima volta proprio in occasione di questo evento.











Manco a dirlo la gara è stata stra-combattuta in ogni parte della classifica, grazie ai punteggi di ogni gara che ogni volta rimescolavano le posizioni. Fino alla fine non si poteva essere certi del risultato, una cosa davvero entusiasmante e stimolante allo stesso tempo.

La battaglia più importante è stata sicuramente quella per la vittoria tra i ragazzi di Slot-Up 4 Young (Ferri, Cassandra, RUlfin, Cuomo, Melioli) e gli spagnoli di 3D SRP (Urrutia, Garcia, Romero, Carreno). Una lotta costante tra Sabato e Domenica che ha visto prevalere il Team Italiano nelle prime due gare e quello Spagolo nella terza con un finale pazzesco. Alla fine sarà Slot_Up a trionfare con 1 solo punto di vantaggio sugli avversari a coronamento di una prestazione fantastica.

Per la squadra MRC quell'anno ci furono alcune "New Entry": Massimo Fiorani, Mattia Pareschi e Gianluca Oriani al fianco dei due veterani Gulminelli e Quintili che ottenneto un'ottimo 18° posto considerando il numero di squadre partecipanti.

Qualifiche:


Classifica Finale:





Grazie a Giacomo Grazioli per le foto dell'evento.

Commentate se eravate presenti.
Venerdì episodio 17!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Al
-
-


Registrato: Jan 21, 2004
Messaggi: 538
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Mer 10 Giu 2020 19:24    Oggetto: Rispondi citando

Non c'ero ma ricordo molto bene quelle macchine dell'MRC, con una livrea simile come dimenticarle, Shocked Shocked Shocked
_________________
______________________
Alberto Aloisi - MRC slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Ven 12 Giu 2020 17:58    Oggetto: Rispondi citando

Ep.17: 24h Verbano 2015
Imola Slot Racing 8° Classificato
(Bedeschi, Tenedios, Oriani, Trovato, Quintili, Arnoffi)










Cronaca di Andrea Bedeschi.

Il Verbano 2015 disputato con i colori del team Imola Slot Racing é stata un'importante occasione per portare questo club romagnolo che abbiamo nel cuore sotto le luci della ribalta.
Un team coeso di piloti esperti in competizioni endurance uniti da una straordinaria amicizia. Tenny, Trovi, Bedo, Aldo, Gian, Potter. tutti per uno uno per tutti! L'unico rookie del gruppo era all'epoca Trovi, al suo primo verbano, carico come una molla, con l'entusiasmo alle stelle. Disputò una gran gara e non era facile considerata la sua poca esperienza. Anche il look non è stato improvvisato,
per l'occasione Gian aveva fatto fare delle maglie per la squadra che ci valsero l'appellativo di "benzinai".







Si iniziò con grande anticipo con la preparazione delle auto, una fu affidata a me e una venne realizzata da Gian. Scartate gli altri modelli utilizzabili per l'evento (Nissan e McLaren) ci concentrammo sulla Porsche 911 che si era dimostrata un paio di decimi al giro più veloce rispetto alle altre due. La configurazione era AW con offset 1.0 mentre lo schema sospensivo scelto da noi era solo con 2 sospensioni laterali sfruttando i nuovi supporti del banchino evo6. Il motore era il flat giallo con poco magnetismo e pochi giri per cui si optò per la trasmissione più lunga possibile per sfruttare i lunghi rettilinei (ulteriormente allungati in questa edizione).
Le auto erano ottime entrambe ma alla fine si decise di usare la prima perché dava maggior feeling.





Il team mi spedí dritto in verifica, cosa che odio profondamente...Dover montare la macchina in 10 minuti (questo era il tempo massimo concesso) mi stressó al punto che a un minuto dalla fine quando cominciò il countdown iniziarono a tremarmi le mani...Come se non bastasse mi appiopparono anche la qualifica giusto per farmi rilassare dalle verifiche e devo dire che non andò affatto male. Sentivo che la macchina era collegata al cervello, dava fiducia, molto divertente e reattiva. Alla fine eravamo ottavi in qualifica, mica male! Questo risultato ci dava il diritto di correre con i migliori, cosa decisamente importante in chiave gara.







Un inizio promettente con ovazione da stadio dal resto della squadra...si sentiva la passione nell'aria e soprattutto avevamo tanta voglia di riscatto. La gara a tratti ci diede l'illusione (per effetto della sequenza dei turni) di poter ambire anche alle posizioni più alte (quarti o quinti) ma poi il potenziale della squadra nel suo complesso si rivelò per quello che era in realtà confermando l'ottavo posto (lo stesso della qualifica) appena dietro a squadre fortissime come Sic58 e Tuscany. Un grande risultato che ci fece fare un bel salto di qualità, consapevoli che finalmente eravamo pronti per sfide anche più ambiziose.

I problemi all'auto furono pochissimi, solo un alettone staccato e riparato. Grande soddisfazione anche per la prestazione di ogni singolo pilota, un grande Tenny, un immenso Potter e Gian il migliore della notturna. Il nostro gruppo si è guadagnato il rispetto degli avversari che abbiamo spesso battuto negli scontri diretti in pista. Non eravamo più una delle Cenerentole del Verbano, la Romagna dello slot cominciava ad essere una temibile e scomoda presenza anche per gli avversari più forti.

















Commentate se eravate presenti.
Domenica episodio 18!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Al
-
-


Registrato: Jan 21, 2004
Messaggi: 538
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Sab 13 Giu 2020 19:11    Oggetto: Rispondi citando

Non c'ero ma ricordo il periodo con le prove meticolose in pista.

Una bella squadra affiatata e il risultato finale e' stata una conferma che il lavoro svolto e' stato ottimo, esaltando le capacita' dei singoli.
_________________
______________________
Alberto Aloisi - MRC slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Bedo
-
-


Registrato: Feb 10, 2009
Messaggi: 201

MessaggioInviato: Sab 13 Giu 2020 21:34    Oggetto: Rispondi citando

Finalmente un buon Verbano , visto i risultati precedenti ... però non fu privo di conseguenze ,. già prima della gara accusavo qualche sintomo di tendinite al braccio destro ma dopo questo evento purtroppo finí per cronicizzarsi condizionando la mia partecipazione alle gare negli anni a venire . In particolare le endurance diventarono per me un tabù. Dovetti imparare a guidare con la sinistra poi quando la mano destra tornò utilizzabile abbandonai il dito medio non più recuperabile e insegnai all' indice a guidare . Quello fu il mio ultimo Verbano e l'amarezza di dover dare addio a quell'appuntamento sulle rive del lago Maggiore fu davvero grande ... La nostra fantastica squadra non mancò di coinvolgermi ugualmente nelle missioni successive nel ruolo di ingegnere di macchina ...ma sinceramente le emozioni di gara del Verbano mi mancano molto e dover rinunciare non è stato facile.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Dom 14 Giu 2020 18:12    Oggetto: Rispondi citando

Ep. 18: Classic Clash Slot.it Novembre 2015
MRC Ravenna 7° Classificato (Bedeschi, Aloisi A, Aloisi L.)
IMRE (Oriani, Quintili, Trovato)






Dopo l'enorme successo della prima edizione, la seconda Classic Clash non fu da meno. Una gara dall'atmosfera talmente coinvolgente e adrenalinica che rimarrà sempre nella memoria di tutti i partecipanti.
Stessa formula dell'anno precedente, con l'unica differenza per quanto riguarda la scelta dei modelli, non più vincolata dalla Nazione di appartenenza della macchina (USA o EUROPA), ma completamente libera tra i 6 modelli di Classic Slot.it. La preferenza di molte squadre ricadde sulla Mclaren, il modello più utilizzato anche nella prima edizione.

Vincere un Campionato di 4 gare con 40 Team e 160 modelli significava essere veramente la squadra più forte in assoluto. A riuscirci quell'anno fu Crazy4Slot (Di Eugenio, Rambelli, Mancini, Pinelli) con una prova di forza spettacolare. In tutte e 4 le gare non andarono mai oltre il 2° posto, segno che la prestazione e il lavoro di preparazione furono nettamente superiori a tutti.







Nonostante l'evento fu memorabile, noi ricordiamo questa gara come una delle più sfortunate e dal risultato più deludente di sempre.
Motivati dall'incredibile 2° posto della prima edizione, pensavamo di essere in grado di lottare per le prime posizioni, anche perchè il lavoro svolto sulle macchine aveva dato ottimi miglioramenti nei mesi precedenti alla gara. La squadra MRC era la stessa, le macchine erano migliorate...cosa poteva andare storto? Praticamente tutto o quasi!

Le qualifiche furono in linea con le aspettative, un ottimo 5° posto che fece ben sperare. Io scesi dalla pedana molto soddisfatto, l'Alfa aveva un gran motore e andava benissimo, tanto che fece il miglior tempo assoluto delle qualifiche. Bedo e Al però non erano altrettanto contenti e le loro facce erano perplesse. Le altre macchine erano decisamente più lente del previsto.







In effetti la prima gara fu abbastanza deludente, il motore della nostra Ford era decisamente fiacco e terminammo al 9° posto. Non benissimo, ma almeno ci eravamo tolti di mezzo la macchina peggiore del lotto. In gara 2 ci attendeva la Mclaren, una macchina che fino al giorno prima era nettamente la migliore, quindi eravamo speranzosi. Una volta partito Bedo però capimmo che anche qui il sorteggio del motore era stato un disastro. Terminammo la gara al 6° posto a soli 3 giri dai primi, oltre al danno la beffa. Ormai il podio era solo una lontana speranza.







Il bello di queste gare 3x4 però è che se qualcosa va male puoi comunque provare a riscattarti nelle gare successive. Noi ci provammo, ma gara 3 fu un disastro senza precedenti. La Matra era una discreta macchina, ma a tratti diventava inguidabile e non stava in pista neanche a pagarla. Non ricordo di aver fatto così tante uscite in una gara come in quell'occasione. A nulla servirono le decine di regolazioni durante la gara. Il verdetto fu un 18° posto che fu una vera e propria disfatta...ormai il nostro campionato era compromesso.





Ci apprestammo ad iniziare l'ultima gara con la consapevolezza di non poter più lottare per le prime posizioni dopo 3 gare nettamente al di sotto dei nostri pronostici, eravamo moralmente abbattuti. Sapevamo però che la nostra Alfa era una gran macchina, io l'avevo provata in qualifica ed ero sicuro che avremmo potuto finire in bellezza quel weekend. Alla partenza però eravamo di nuovo allibiti...Bedo era in pedana e la macchina andava a scatti. Perdemmo subito giri su giri nel tentativo di capire cos'altro poteva essere andato storto. Capimmo solo dopo che era la corsia ad avere notevoli cali di tensione. Nonostante questo problema, la macchina si rivelò la migliore in assoluto, fece segnare il Best Lap di gara e ci consentì di terminare la giornata con un ottimo 3° posto, l'unico podio nelle 4 gare. Una soddisfazione che da un lato ci fece concludere col sorriso ma dall'altro non aveva cancellato la delusione per un campionato che poteva andare decisamente meglio, viste le potenzialità mostrate l'anno precedente. Il 7° posto finale che fino a qualche anno prima sarebbe stato un ottimo risultato, fu invece per noi una tremenda delusione.







Nonostante quelle due giornate non furono per nulla come ce l'eravamo immaginate, è stata sicuramente una gara spettacolare che ci ha insegnato molto, soprattutto a non dare mai nulla per scontato nella preparazione di una gara, dalla gestione della squadra alla preparazione delle macchine. Ogni piccolo dettaglio può fare la differenza in competizioni del genere con un livello altissimo di competitività. Quella volta lo abbiamo imparato a caro prezzo, ma la lezione è servita a tutti noi per le successive manifestazioni!

Un altro particolare non proprio irrilevante che ricordiamo di quella gara fu il freddo "artico" che si respirava all'interno della palestra; era Novembre e il riscaldamento non funzionava per motivi al di fuori del controllo dell'organizzazione. Nei minuti che precedevano il momento di salire in pedana ci coprivamo il più possibile con guanti, sciarpe, cappotti e chi più ne ha più ne metta. Guidare in quelle condizioni con il dito quasi congelato non è stato semplice!







Grazie a Giacomo Grazioli per le foto dell'evento.

Commentate se eravate presenti.
Martedì episodio 19!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Bedo
-
-


Registrato: Feb 10, 2009
Messaggi: 201

MessaggioInviato: Dom 14 Giu 2020 21:41    Oggetto: Rispondi citando

Ho passato ore a cercare di analizzare le ragioni di quella debacle e alla fine ho trovato pochi punti deboli nella preparazione tecnica sulle macchine e tuttora faccio fatica a spiegarmi perché la Matra si sia dimostrata così inguidabile in certe corsie mentre nelle prove a Castiglione era andata abbastanza bene , non un fulmine al livello di Mc Laren e Alfa ma comunque un po' meglio della GT 40. Il problema era che in certe corsie in uscita di curva la macchina usciva irrimediabilmente di pick-up , non serviva neppure rallentare , ci siamo fermati mille volte per cercare una regolazione che mitigasse questo inconveniente ma tutto é stato inutile . Alla fine abbiamo fatto solo la supposizione che il pick-up (non era stato assottigliato) potesse essere strozzato in qualche punto della pista da qualche gola di giunzione troppo stretta ( tipico problema sulla pista Ninco) . Non abbiamo mai potuto verificare se il problema era quello , tornati a casa sulla nostra pista la Matra andava benone.... A parte questo aspetto di cui mi prendo una parte importante di colpa per non aver pensato alla possibilità che potevano esserci dei restringimenti nella fessura della rotaia non trovo nient'altro di cui pentirmi . Il resto è stata sfortuna nel sorteggio motori e poi io ho sofferto come mai prima il mio problema di infiammazione tendinea . Mi ero portato da casa un tutore per l'avambraccio che non diede alcun giovamento , guidavo soffrendo da metà manche e quando hai male si perde sensibilità e ci si innervosisce , purtroppo mi resi conto che non ero nelle condizioni per fare una gara ai massimi livelli ma ormai ero lì e dovevo solo stringere i denti e per fare quello che potevo. Almeno la gara l'ha vinta una squadra con uno dei nostri , un grande Marco Rambelli che ha portato a casa quel successo che noi speravamo di cogliere. Le gare sono come la vita ... a volte ti regala qualcosa e volte si riprende quello che ti ha regalato ... Di sicuro era venuto il momento per cercare qualcuno che mi potesse sostituire ... una grande opportunità per Tenny che si era già distinto per le sue qualità di guida oltre che di eccellente uomo squadra... sarà lui il nuovo formidabile componente della squadra negli eventi a venire.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Al
-
-


Registrato: Jan 21, 2004
Messaggi: 538
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Lun 15 Giu 2020 7:16    Oggetto: Rispondi citando

Visto l'incredibile risultato della precedente edizione le aspettative erano piuttosto alte ma quando ti trovi a lottare con la sfortuna che ti rema contro non c'e' nulla da fare, prima il sorteggio dei motori - due su quattro decisamente molto al di sotto dello standard - poi i problemi a tenere in pista la Matra per cui alla fine posso dire che il risultato finale non e' stato nemmeno cosi' disastroso, ricordo come se fosse ieri le difficoltà a tenere in pista la Matra nella 8, nel rettilineo opposto alla postazione di guida dove c'erano le fotocellule non c'era modo di farla stare dentro, prima si pensava ad un qualche problema in accelerazione fuori dalla curva ma poi abbiamo visto che anche accelerando molto piano la macchina continuava ad uscire per cui si arrivo' alla conclusione teorica che il problema poteva essere solo il pick-up non assottigliato, cosa che invece tutti gli altri team, conoscendo il potenziale pericolo, per esperienza avevano fatto.

Dopo questa gara, il bagaglio di esperienza si riempi' ancora di più, come poi avremmo visto successivamente dove i risultati non sono mancati.
_________________
______________________
Alberto Aloisi - MRC slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Mar 16 Giu 2020 22:46    Oggetto: Rispondi citando

Ep.19: BRM Classic World Championship 2015
3° Classificati (Fiorani, Rambelli F, Folesani)







Cambiamo genere questa volta con una gara 1/24, la seconda edizione del Mondiale BRM Classic con le Porsche 917K e le Ferrari 512M (presentata proprio in occasione della gara).
Gara organizzata dal club 100% Slotcar con un nuovo format rispetto all'anno precedente. Due piste diverse sia come tracciato che come fondo (Una Carrera e una in legno), dove si sarebbero svolte 2 gare con i 2 modelli citati sopra.

La squadra composta dai piloti MRC Fiorani e Rambelli ottenne un fantastico 3° posto che dimostrò la grande competitività del club anche nelle manifestazioni di slot 1/24!







Grazie a Massimo Fiorani per le foto della gara.

Commentate se eravate presenti.
Giovedì episodio 20!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lory
-
-


Registrato: Mar 02, 2016
Messaggi: 229
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Gio 18 Giu 2020 18:21    Oggetto: Rispondi citando

Ep.20: 24h WEC Slot.it 2016
MRC 8° Classificato (Bedeschi, Domeniconi, Gulminelli, Fiorani, Chiarini, Aloisi, Aloisi)
Imola Slot Racing (Tenedios, Oriani, Trovato, Spotti)








Emozionante, Divertente, Spettacolare, Indimenticabile!
Descrivere quello che è stato per noi questa manifestazione non è facile, una delle gare più belle di sempre per affiatamento, prestazione e spirito di squadra.

L'evento venne organizzato sulla scia del grande successo della prima edizione del 2015. Questa volta a sfidarsi furono 32 Team e 96 macchine. Le piste rispetto all'anno precedente vennero ridotte a 4 e la formula venne modificata in 4 gare più corte da 6 ore, di cui una in notturna. Ogni squadra poteva scegliere 3 modelli Gruppo C con cui correre le prime 3 gare, mentre in gara 4 si aveva la facoltà di scegliere il miglior modello tra i precedenti utilizzati. Una bella idea che ha rimescolato la classifica e reso ancora una volta l'endurance 24h un evento più divertente e per certi aspetti meno impegnativo rispetto ad una gara singola con un solo modello.









Nonostante questo il Team Crazy4slot (Melioli, Cuomo, Rambelli, Pinelli, Di Eugenio) fece piazza pulita vincendo tutte e 4 le gare e dominando il campionato senza lasciare nulla agli avversari. Una squadra incredibile sotto ogni punto di vista che non ha avuto rivali!





Quell'anno noi decidemmo di non formare una squadra solamente con i nostri piloti più forti, ma di coinvolgere tutti per portare un Team 100% MRC ad un evento così grande ed importante cercando di dare il massimo e divertirsi insieme. Mai come quella volta questo obiettivo fu raggiunto in pieno!





Tutto cominciò mesi prima della gara con le prove e la scelta dei modelli tra i numerosissimi prodotti da Slot.it. Massimo venne da noi con una valigetta piena di macchine, penso fossero più di 20. Dovevamo sceglierne solamente 3 per la gara e quindi iniziammo una serie di "Gare Test" studiate apposta per determinare quali fossero le auto più veloci ma anche più facili da guidare per tutti. La squadra però era formata da piloti con stili di guida molto diversi e la scelta non fu una cosa semplice. Dopo i primi test eravamo nella confusione più totale, i risultati delle prove erano continuamente contrastanti! Decidemmo quindi di cambiare metodo e concentrarci solo sui 3/4 modelli più promettenti e col passare del tempo Bedo ed io riuscimmo a sviluppare delle ottime macchine da portare in gara, con l'aiuto delle sapienti mani di Fabio per gli impianti luci. Contributo importantissimo fu anche quello di Carlo che studiava giorno dopo giorno la rotazione dei turni e delle corsie per ottimizzare al massimo il riposo e la fatica durante le 24h.

Arrivammo dunque il Venerdì con 4 macchine, 3 porsche e 1 Nissan. Sulle Porsche per le prime 2 gare non c'erano dubbi, mentre rimaneva da scegliere l'auto per la notturna. Fino agli ultimi 5 minuti di prove eravamo indecisi, La Nissan era molto facile ma più lenta in certe corsie, la Porsche più veloce ma forse non adatta a tutti. Alla fine provammo nelle corsie esterne e decidemmo per la Porsche. Una scelta a dir poco azzeccata, quella macchina si sarebbe rivelata per noi la migliore di tutto il week-end!





Nonostante sapevamo di avere delle macchine decisamente competitive, eravamo anche consapevoli che il livello della squadra nel suo insieme non era altissimo, quindi pensammo di dover lottare duramente per rientrare nella prima metà della classifica, non oltre il 16° posto.
Le qualifiche furono ottime a conferma del grande lavoro svolto sulle auto, un 5° posto che però non significava nulla, dato che la qualifica era opera solamente del pilota di punta della squadra.

Gara 1 non iniziò benissimo, con una macchina non facile da guidare specialmente nella prima fase a gomme nuove. Verso la fine riuscimmo a recuperare alcune posizioni e terminammo al 16° posto, manco a farlo apposta proprio a metà classifica che era il nostro target iniziale.





Gara 2 invece fu decisamente meglio. La Porsche IMSA che sulla nostra pista aveva infranto ogni record era semplicemente fantastica anche su quei tracciati. Ci fece conquistare il Best Lap di gara, il numero di giri maggiore per singola corsia e soprattutto un incredibile 9° posto in classifica.
Eravamo tutti carichissimi ma anche ansiosi perchè stava per cominciare la fase più impegnativa, quella in notturna.







Lì sfoderammo il meglio del nostro repertorio. La macchina era semplicemente perfetta per il buio della notte, velocissima e sicura per chi spingeva al massimo e molto facile per chi prediligeva un passo più costante. L'unico dubbio che avevamo era sull'impianto luci, sostituito frettolosamente il giorno prima durante le prove, ma funzionò alla perfezione fino alla fine. Il 4° posto finale a meno di 40 giri dai primi fu un successone, un risultato che mai avremmo immaginato fino a quel momento. Saremmo potuti andare a casa in quel momento ed essere pienamente soddisfatti!





Mancava però ancora l'ultima gara, noi decidemmo di usare la Porsche IMSA di gara 2 che era stata la più veloce in assoluto. Riuscimmo con una grande prestazione e strategia di squadra a migliorare il risultato portando la macchina fino al 6° posto.





L'ottavo posto della classifica finale del campionato fu per noi una soddisfazione indescrivibile. Non eravamo solamente riusciti a rientrare nella prima metà della classifica, eravamo addirittura tra i 10 migliori Team di quella gara! Non solo, nella classifica totale a giri della 24h risultavamo addiruttura sesti!
Un risultato strepitoso reso ancora più bello dalla nostra grande armonia di squadra e dal ruolo importantissimo che ognuno di noi ha avuto durante la preparazione e lo svolgimento della gara.

Andrea (Pacio) ci ha tolto le castagne dal fuoco incaricandosi di fare tutte e quattro le corsie 8 che sono sempre le più lente e meno gratificanti.
Massimo si è anche lui immolato accettando l'impostazione dei turni con la prevalente corsia 7, che essendo poi risultata la corsia iniziale di tutte le quattro gare, lo ha sempre portato a correre con gomme e motori nuovi ad ogni partenza, con conseguenti maggiori difficoltà di guida.
Fabio si è fatto le sue corsie 4 e 5 senza sbavature e portando a casa un bel risultato e contribuendo con l'impianto luci allo strepitoso risultato della notturna. Poi ci ha messo anche dell'altro: il suo essere così taciturno ha compensato i continui soliloqui di Massimo ahahaha!
Andrea (Bedo) ha resistito stoicamente fino alla fine nonostante i continui dolori al braccio durante il week-emd e ha contribuito non poco alla prestazione della squadra.
Carlo ha gestito in maniera perfetta i turni di guida e la sua prestazione è stata ben al di sopra delle aspettative.

Nonostante il limite massimo di piloti per squadra era di 6 piloti, possiamo dire però di aver corso questa gara in 7. Ad alcuni potrebbe essere sembrato che la presenza di Alberto (Al) senza pulsante alla WEC sia stata in qualche modo una semplice comparsata. Niente di più sbagliato!
Il suo contributo in questa gara e per tutto il percorso di avvicinamento è stato invece di fondamentale importanza perchè vedendo dal di fuori tutti i test e le prove fatte, con la sua esperienza ha saputo capire dove c'erano dei margini di miglioramento e ci ha sempre indirizzato nella giusta direzione.
Aiuto graditissimo anche per i turni da commissario al posto dei piloti in riposo durante tutte le fasi di gara. Una sicurezza in più che rende la gara molto meno stressante sotto tutti i punti di vista.

Che dire? Il clima che abbiamo avuto in squadra è stato forse la vittoria più grande ed è il motivo per cui questo evento rimarrà per sempre uno dei più belli nella nostra memoria.









Grazie a Giacomo Grazioli per le foto della gara.

Commentate se eravate presenti.
Sabato episodio 21!

_________________
Lorenzo Aloisi - MRC Slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Al
-
-


Registrato: Jan 21, 2004
Messaggi: 538
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Ven 19 Giu 2020 20:52    Oggetto: Rispondi citando

Io c'ero,
decisi che potevo tranquillamente godermela anche senza attaccare il pulsante e cosi' fu.

E' indubbiamente stata una delle gare più belle per il nostro club, un'inaspettato risultato finale nettamente al di sopra delle aspettative ma quello che ha lasciato il segno e' stato l'affiatamento generale di tutti noi, ognuno ha fatto la propria parte dando il massimo e alla fine posso ribadire che in questa occasione il club MRC ne e' uscito a testa alta con grande soddisfazione collettiva e personale.

Questo risultato generale ci ha fatto scattare una molla, quella che il club doveva proseguire per questa strada unendo le proprie forze e cercare di non "disperdere" altrove il potenziale dei singoli, l'unione fa la forza, mai detto fu migliore.

Bellissimo ricordo.
_________________
______________________
Alberto Aloisi - MRC slot
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> MRC Slot Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Pagina 4 di 8

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum








Generazione pagina: 0.12 Secondi